#Recensione: Lovebook l’amore al tempo di Internet

aprile 04, 2015

Al giorno d’oggi ci si può innamorare anche attraverso il computer e i social network che ci danno la possibilità di rivedere dopo moltissimo tempo delle persone che avevamo perso di vista.
Forse perché oggi il tempo ci rema contro e non facciamo che correre e correre senza mai fermarci, così anche i rapporti d’amore risultano essere più veloci.
Ecco perché vanno per la maggiore speed date, vari siti d’incontro e non ci si sofferma più a conoscere l’altra persona, dando per scontato moltissime cose.
Vi voglio parlare proprio dell’amore nato grazie ad un social network che tutti abbiamo e che usiamo frequentemente, Facebook.



Titolo:Lovebook
Autore: Simona Sparaco
Pagine: 235
Casa editrice:Newton Compton Editore
Genere:romanzo rosa
Prezzo cartaceo:6,90
Prezzo ebook: 3,49

Sinossi:

Solidea ha solo otto anni quando all'uscita di scuola incontra Edoardo, un adolescente sicuro di sé, dall'andatura spavalda e lo sguardo intrigante. Non è che una bambina con le trecce e i pon pon, ma non ha dubbi: Edoardo è il grande amore della sua vita. La differenza di età però, a quei tempi di scuola, si rivela una barriera insormontabile, possibile che il destino abbia intenzione di farli incontrare così presto? Quindici anni più tardi, dopo una lunga e disastrosa relazione sentimentale, nella mente di Solidea si riaffaccia il ricordo di Edoardo, e questa volta basta digitare il suo nome su una tastiera per dare una mano al destino e ritrovarlo su Facebook. Sembra facile ma, si sa, il destino ha i suoi tempi. Ha inizio così una romantica e avventura, una storia raccontata a due voci, ricca di colpi di scena e imprevisti, perché anche ai tempi di Facebook, dove tutto si consuma in modo così rapido e bulimico, un amore può essere intenso e sofferto, come quando era necessario attraversare a vela gli oceani per ritrovarsi.

Recensione:

La protagonista di questo romanzo è Solidea, una ragazza come tutte noi, che ha venticinque anni lavora in una cartoleria con la madre e la zia, ma il suo lavoro le va stretto e vorrebbe cambiare la sua vita. Ma quello che la tormenta è la fine della relazione con il suo fidanzato che dopo nove anni ha deciso di lasciarla per un’altra.
La sua vita amorosa è un disastro non si sente realizzata e in più ogni giorno si ritrova davanti al suo negozio quello di animali del suo ex.
Un giorno con la complicità della sorella e della cugina, entrambe diciottenne si iscrive a Facebook, all’inizio non capisce come questo “trabicolo” possa essere così in voga soprattutto tra i giovani.
Poi è quando meno te lo aspetti che nella sua mente riaffiora il ricordo di Edoardo quel ragazzo più grande di lei, di cui  era innamorata e che aspettava fuori dalla scuola con occhi sognanti.
Solidea all’epoca era troppo piccola per interessare ad Edoardo che invece era più maturo e orientato verso altre ragazze.
Il libro è raccontato dal punto di vista di Solidea ma anche da quello di Edoardo, così riusciamo a conoscere anche quello che pensa  il ragazzo e anche lui sembra non essere indifferente  nei confronti della protagonista.
Tutto inizia in chat, Solidea ed Edoardo decidono almeno per il momento di non incontrarsi e di lasciare che il destino faccia il suo corso.
Solidea, è una ragazza umile che tiene ai valori della famiglia è molto legata alla nonna, adora Parigi anche se non l’ha mai vista,mentre Edoardo proviene da una famiglia ricca, i suoi genitori da anni non vanno più d’accordo ma nonostante tutto rimangono insieme, forse per mantenere le apparenze. In più Edoardo ha una relazione complicata con Claudia, un’insipida ragazza molto bella quanto stupida.
Piccola parentesi da fare per l’amico gay di Solidea, David, una vera forza della natura.
Come ogni romanzo rosa che si rispetti tutto finisce con l’Happy End.
Un libro che avevo scoperto per caso e che non mi ha deluso, una storia diversa,ironica, divertente e  piena d’amore.

Simona Sparaco è un’autrice che mi piace molto il suo modo di scrivere coinvolge ed è semplice perché arriva subito al lettore, e con i suoi personaggi si crea un’empatia immediata.
Mi ha colpito un’intervista che Simona ha rilasciato,dove dice che la scrittura è sempre stata importante per lei, che se all’inizio scriveva per se stessa ora che è diventata famosa, deve tenere conto anche delle aspettative che i lettori hanno nei confronti dei suoi romanzi.
Il primo amore non si scorda mai? E’ veramente la persona giusta, la prima che il nostro cuore ha scelto?
Se anche voi volete leggere un libro veramente carino che vi riempirà il cuore non vi resta che intraprendere l’avventura di questo romanzo.

Buone letture!

You Might Also Like

0 commenti

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Visualizzazioni totali

Google+ Followers

Labels