#Recensione L’oltraggio di Sara Bilotti

maggio 16, 2015

La prima trilogia noir erotica italiana




Titolo:L’oltraggio
Autore Sara Bilotti
Pagine:304
Casa editrice:Einaudi stile libero extra
Genere: noir erotico
Prezzo cartaceo:9,00
Prezzo ebook:4,99
Uscito il 27 gennaio 2015

Sinossi:
Eleonora non vede Corinne da quattro anni. Cosi, quando la sua amica d'infanzia la invita nella meravigliosa tenuta toscana di Bruges, dove vive insieme al suo compagno Alessandro, brillante uomo d'affari con la passione per il teatro, lei la raggiunge. Alessandro ha un fratello, Emanuele, molto diverso da lui. Uno è gentile e premuroso, l'altro è selvaggio e irruento, ma entrambi la catturano in un gioco ambiguo. Anche se desidera Alessandro, Eleonora rinuncia a lui per proteggere Corinne, come fa sin da quand'era piccola. Non riesce invece a sottrarsi alla violenta bellezza di Emanuele, che le rivela quanto possa essere eccitante perdere il controllo e lasciarsi sottomettere. Presto intuisce che i due uomini nascondono un segreto e decide di scoprirlo. Capire che cosa è successo nel loro passato è l'unico modo per curare la propria personale ferita.

Recensione:

Non so veramente da dove partire per parlare di questo romanzo, ho delle sensazioni contrastanti in quanto non so se dare un giudizio positivo o negativo.
Eleonora, è una donna molto complicata(chi non lo e’?) che non sa decidersi ne della sua vita ne del suo cuore, è attratta da Emanuele ma è innamorata di Alessandro, il fratello minore.
Tutte le donne che sono arrivate a Bruges non si sa per quale motivo cascano tutte nelle braccia di Emanuele ma preferiscono Alessandro.
Ma questi due fratelli sono sinceri?Cosa nascondono?Chi sono veramente?
Alessandro è bello, gentile, ha la responsabilità dell’azienda di famiglia, non riesce a decidere quale sia per lui la persona giusta da amare, è confuso a volte fragile.
Emanuele,invece, è più rude, duro, non ha peli sulla lingua e preferisce vivere nella  fattoria vicina alla villa e non insieme a tutti gli altri.
Da piccoli un evento ha sconvolto la vita della famiglia Vannini e così anche la vita dei fratelli e di tutte le persone che ruotano intorno a loro.
Eleonora, ha sempre invidiato l’amore che la madre riservava all’amica Corinne, che molte volte passava le sue giornate con lei e la madre in quanto aveva una situazione famigliare difficile.
La ragazza prova un senso di protezione per l’amica non vuole che lei soffra ma dall’altra parte sa che non potrà mai essere come lei e rimpiange il fatto che lei sia migliore.
Che dire, la trama del libro incuriosisce molto il lettore che vorrebbe conoscere di più sulle vicende oscure della famiglia Vannini, ma alla fine non riusciamo a scoprire molto in quanto l’autrice avrà voluto riservare delle sorprese nei romanzi successivi.
Alessandro non mi piace mi sembra che voglia accontentare tutti e che alla fine sia estremamente solo, sicuramente il trauma che ha subito ha contribuito a lasciare dentro di sé delle questioni che deve riuscire a risolvere per andare avanti serenamente.
Emanuele, è veramente un uomo io avrei portato la protagonista a stare con lui anche se può sembrare senza cuore e anche un po’ stronzo secondo me è un personaggio sincero e vero.
Il terzo fratello Maurizio, vive un po’ all’ombra degli altri, due Denise la moglie dopo aver fatto la solita trafila con gli altri due fratelli si accontenta del terzo e lo sposa, ma secondo me non ha mai dimenticato Alessandro.
Corinne la vedo come una ragazza fragile emotivamente, che le è sempre mancato l’affetto dei genitori e lo ricerca prima nella madre di Eleonora e poi in Alessandro, che nonostante il loro amore sia finito, spera che lui cambi idea e continua a racimolare un po’ d’amore. Non ho odiato il suo personaggio,mi ha fatto solamente tenerezza.
L’autrice in un’intervista ha detto che bisogna affrontare il proprio lato oscuro per poter andare avanti a vivere felici, io credo che questo romanzo abbia voluto affrontare proprio la precarietà dei sentimenti e la fragilità dell’animo umano.
Il lato erotico a mio avviso non erano così rilevante per la storia,le scene sono frettolose e del tutto inutili secondo me era meglio toglierle.
La lettura non annoia anzi si vorrebbe conoscere subito il segreto che c’è dietro il passato dei fratelli, inoltre Sara scrive molto bene e questo sicuramente facilità lo scorrere della storia.
Non è il solito romanzo o la solita storia d’amore convenzionale quindi non aspettatevi che tutto sia facile, che tutti si vogliano bene e giù di là.
Al di là delle critiche che lo letto, prima andrebbe capito quali sono le intenzioni dell’autrice, che messaggio lei stessa voleva dare al lettore e cosa più importante se chi ha letto il libro abbia recepito quello che voleva comunicare.
Sta a voi scoprirlo.


La serie continua con:


-La colpa uscito il 10 marzo 2015




-Il perdono uscito il 12 maggio 2015


Curiosità: le tre copertine vicine formano un corpo di donna, sicuramente molto originale come idea.


Sara Bilotti autrice della trilogia


Buone letture!

You Might Also Like

0 commenti

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Visualizzazioni totali

Google+ Followers

Labels