#Recensione: Il ragazzo che entrò dalla finestra e si infilò nel mio letto di Kirsty Moseley

giugno 26, 2015



Come sempre quando si tratta di un young adult sono dubbiosa  sul libro che vado a leggere o meglio sulle emozioni che mi danno queste genere di romanzi.
A volte l’unica sensazione che mi trovo a provare è quella di una profondo senso di vuoto.







Titolo:Il ragazzo che entrò dalla finestar
Autore:Kirsty Moseley
Pagine:347
Casa editrice:Newton Compton editori
Genere:young adult
Prezzo cartaceo:9,90
Prezzo ebook:4,99


VOTO COPERTINA: 3
VOTO LIBRO: 6


Sinossi:


Amber Walker e suo fratello maggiore, Jake, hanno un padre violento. Una notte Liam, il migliore amico di Jake, la vede piangere, si arrampica attraverso la finestra della sua camera da letto ed entra per consolarla. Dopo quella prima sera il rapporto tra Amber e Liam cambia: pian piano l'innocenza e l'amicizia lasciano il posto all'attesa, ai malintesi e alle scintille. Liam passa da una ragazza all'altra, mentre Amber - ancora emotivamente segnata dagli abusi subiti per mano di suo padre - preferisce concentrarsi sulla scuola, la danza e le amiche. Ma tra loro due la passione cresce in fretta e anche se il loro rapporto è da sempre basato sull'amicizia, quando Amber inizia a guardare il suo migliore amico sotto un'altra prospettiva saranno fuochi d'artificio! E come reagirà Jake, da sempre iper-protettivo nei suoi confronti, quando scoprirà che la relazione tra i due sta diventando qualcos'altro?


Recensione:


Se devono essere onesta evitate questo libro.
Molto persone me ne hanno parlato bene e così me lo sono fatto regalare, ma non è stato una scelta azzeccata.
La trama è trita e ritrita, Amber ragazza bella, acerba, e inesperta nei rapporto amorosi ha un passato difficile, il padre la picchiava e la molestava.
L’unico conforto lo ha trovato in Liam, il migliore amico di suo fratello Jake, che da otto anni dorme con lei e la conforta nei momenti difficili.
Ma Liam, è segretamente innamorato della ragazza da sempre, la trova bellissima, un sogno e la chiama Angel, angelo.
Lui è un figo anzi uno stra-figo osannato da tutte le ragazze delle scuola ma lui non ha occhi che per Amber.
Tra loro due e il loro rapporto d’amore si frappone solamente il fratello Jake che non vuole che sua sorella soffra a causa dell’amico.
E quindi ci sorbiamo pagine e pagine di risatine, battutine, mezzi sensi e frecciatine tra i due protagonisti, che all’inizio possano anche incuriosire  ma poi a lungo andare stancano.
Quello che non funziona tra me e gli young adult credo sia proprio la mancanza di qualcosa di interessante nella trama e il non sviluppo della storia.
Il racconto è piatto, senza sale e con nessun spunto per il lettore per continuare.
Sarà la mia età e forse non credo più in quell’amore puro e totalizzante che si può provare solo quando si è adolescenti.
Forse un pregio c’è in questo libro, è autoconclusivo e non fa parte di una serie così se mai vorreste leggerlo non dovete sorbirvi una serie di romanzi per arrivare alla conclusione.

Kirsty Moseley autrice
Buone letture!

Se l'articolo vi è piaciuto e volete sostenere la mia pagina facebook e su twitter e google +
vi lascio qui sotto il link!Grazie!

https://www.facebook.com/alice.dechecchi.3

You Might Also Like

0 commenti

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Visualizzazioni totali

Google+ Followers

Labels