#Recensione: E’ solo nella tua mente ed è reale di Gianfranco Sorge

agosto 03, 2015


Il lato in ombra della mente può oltrepassare i limiti della ragione, confondendosi con la realtà e sostituirsi a essa?


Per la copia di questo libro molto interessante ringrazio la sempre gentile Maria dell’ufficio stampa della goWare.






Titolo: È solo nella tua mente ed è reale
Autore: Gianfranco Sorge
Casa editrice: goWare
Collana: Pesci rossi
Prezzo ebook: € 4,99
Prezzo cartaceo € 9,99 (Edizione a stampa print on demand disponibile su Amazon e in altre librerie)
Pagine: 134
Disponibile nelle librerie online nei formati EPUB e Kindle


Sinossi:

Un’oscura genia di umanoidi che minaccia la sopravvivenza di tutti gli uomini. Una folle fuga nel microcosmo psichedelico della metropolitana di Londra. Un cagnolino in grado di diventare lo strumento più forte del male assoluto.
Il lato in ombra della mente può oltrepassare i limiti della ragione, confondendosi con la realtà e sostituirsi a essa?
I racconti di È solo nella tua mente ed è reale si muovono in queste atmosfere stranianti e bizzarre, inquietanti e surreali, cercando di rispondere al segreto della psiche con uno sguardo attento e brillante. Deliri, allucinazioni, perversioni, disarmonie della struttura di personalità, sono i protagonisti delle narrazioni, con il giusto tratto di ironia in grado di allentare la tensione e così esplorare nel profondo la parte più primitiva del nostro universo mentale.


Recensione:

Leggendo  questa serie di racconti brevi mi sono ricordata quando  molti anni fa a scuola ho studiato filosofia e in particolare un personaggio che ricordo ancora molto bene in quanto mi aveva colpito Sigmund Freud.
Non so se il paragone sia azzeccato o meno, ma Freud è di certo il fondatore della psicoanalisi e di come i processi  psichici che avvengono nella nostra mente si riflettano anche nel comportamento che abbiamo tutti i giorni sia con noi stessi sia con gli altri.
Leggendo queste storie mi è proprio venuta in mente la psicoanalisi.
E quindi mi viene da pensare quanto sia complessa la nostra mente, come degli eventi negativi o positivi possano influenzare la nostra psiche in modo così profondo, sia quelli legati all’infanzia sia quando diventiamo grandi.
Una particolare fobia, la suggestione, la nostra immaginazione ci può far credere che quello che noi pensiamo di vedere sia la realtà, ma in realtà è solo nella nostra mente e siamo noi a farlo sembrare vero.
Ecco un piccolo elenco dei capitoli che trovate nel libro, ogni storia è diverso dalle altre e sono degli esempi di quello che può succedere quando tendiamo a confondere la realtà con l’immaginazione.



La bestia
Anna
Buio metropolitano
Triciclopi
Come una moneta
La mia compagna
Flamenco
La camelia
Quadri
Lui
Underground
Il cenone
Pesca subacquea
Il viaggio
Pirloffo
Il gufo
Libri?
Un divano giallo


Gianfranco Sorge è riuscito a rendere interessante questo argomento che può sembrare complicato con delle storie che sono anche divertenti ma che ci fanno capire come la nostra mente in un attimo può cambiare la nostra vita.
Mi ha colpito molto quando ci ha parlato della perdita di una persona cara in un modo così improvviso e anche ingiusto ,se lo vogliamo dire, e non riuscire ad accettare questo dolore e continuare a credere che la persona sia ancora qui con noi che quello che è successo non sia reale.(capitolo “Il cenone”)
Un oggetto che può diventare qualcosa di più per una persona, un sostegno, un amico che ti rimane accanto nei momenti più difficile, che ti fa stare bene. Ma è sempre la nostra idea che ci facciamo di questo oggetto, una sorta di muro che noi instauriamo per non  affrontare la realtà che ci circonda. (capitolo “Lui”)
Un racconto mi ha colpito da vicino e mi ha messo i brividi è quello intitolato “Libri?”, una scrittrice che rimane schiava sia dei suoi romanzi pubblicati e di quelli che ancora deve finire, oltre che dall’enorme quantità di libri che ha nella sua casa. E’ una persona che si isola non esce più con gli amici e non ha nemmeno più il fidanzato che l’ha lasciata. Che ansia che mi ha messo leggerlo e che fine tragica!!
Infine concludo con quello a mio avviso più ironico e anche più strano, il capitolo chiamato “Triciclopi” come la superstizione, l’ignoranza e anche l’immaginazione può portare a confondere così in maniera drastica la realtà e qualvolta ci sia una persona che supporta la tua teoria è ancora peggio.
Consiglio questo libro a chi voglia leggere qualcosa di diverso e di interessante che ci faccia conoscere qualcosa in più sul mondo così vasto e complesso della nostra mente .

L'Autore

Gianfranco Sorge medico chirurgo e psichiatra
Gianfranco Sorge è nato a Catania nel 1959. Medico chirurgo e dirigente psichiatra dell’azienda sanitaria catanese, dal 2006 insegna Psicopatologia presso la scuola di specializzazione dell’Istituto italiano di psicoanalisi di gruppo. I suoi racconti hanno ricevuto importanti menzioni in vari premi letterari nazionali. Nel 2014 ha pubblicato Spiragli di buio (David and Matthaus) il suo romanzo d’esordio.


You Might Also Like

0 commenti

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Visualizzazioni totali

Google+ Followers

Labels