Grazie per questo momento di Valérie Trierweiler [RECENSIONE]

aprile 24, 2017

Buonasera cari lettori,
questa recensione l'ho scritto quasi un anno fa, l'ho tenuta come bozza perchè ogni volta che voleva pubblicarla, c'era sempre qualcos'altro che mi faceva desistere.
Non amo molto la politica, ma questo libro mi ha attirato fin dalla pubblicazione, ora credo sia arrivato il momento giusto visto che tra poco ci sarà un nuovo presidente della Repubblica Francese.
Spero che come me abbiate voglia di leggere questo libro!
A presto con delle nuove recensioni!

Questo libro è una sorta di saggio biografico sulla vita privata di Valérie, nota giornalista francese, e del presidente francese Hollande prima e dopo lo scandalo delle foto che ritraevano Francois uscire dall’appartamento della sua amante Julie Gayet.





Titolo:Grazie per questo momento
Autore:Valérie Trierweiler
Casa editrice:Corbaccio
Genere:saggio biografico/attualità
Pagine:251
Prezzo cartaceo: € 14,90

Dalla quarta di copertina
Merci pour ce moment, Grazie per questo momento, è la confessione-denuncia di Trierweiler a mezzo stampa. La lunga testimonianza è stata scritta di getto in poche settimane e tenuta segreta fino al giorno prima della pubblicazione. Le copie sono state stampate all’estero e portate in Francia con dei camion. Il libro, che svela i retroscena privati di un uomo pubblico e di un intero ceto politico, è stato un vero terremoto nel mondo politico francese e ha conquistato le prime pagine dei giornali di tutto il mondo.


Recensione:

Questo libro è il racconto di una donna che si sente tradita dall’uomo che ama follemente, per lui e per la sua posizione ha dovuto rinunciare alla propria carriera e si è dovuta accontentare di seguire nel suo giornale la rubrica delle recensioni, lavoro che comunque a lei non dispiaceva.
Valèrie per il suo uomo rinuncia a tutto, anche a suo marito dal quale divorzia nel 2007.
La donna ci descrive il periodo da premiere dame, anche se in realtà la stampa e i francesi non l’hanno mai amata fino in fondo, infatti la consideravano solamente come la compagna di Francois Hollande.
“Sono diventata première dame per i media quando ho smesso di esserlo nei fatti”
Del suo ruolo istituzionale ama soprattutto l’aspetto umanitario, il poter aiutare i meno fortunati e soprattutto i bambini.
La storia va continuamente avanti e indietro nel tempo, da quel giorno del 2013 quando uscirono le foto del tradimento,come lei stessa ammette nel racconto, c'erano voci della relazione extraconiugale già da un anno e mezzo.
“La mia sorte è segnata, ma io non lo so ancora”.
Valèrie ci descrive Francois come un uomo ambiguo, quando viene eletto lui non esulta per la sua vittoria, ma si rattrista per la percentuale bassa, non sembra essere felice del suo successo.
La cosa che mi ha stupita di più è che si sia rifiutato persino di brindare.
Sembra che questa carica lo abbia cambiato e che lui forse si senta intrappolato nel suo ruolo e quindi cerca uno sfogo, ma mi chiedo se sia giusto iniziare una relazione clandestina e non cercare di trovare il sostegno nella donna che si ama e che si vuole sposare.
“Chi ha fatto il primo passo?Che cosa le ha detto di noi? Che cosa cercava in lei che io non posso dargli?”
Valèrie conosceva Francois da almeno quindici anni, infatti la donna si occupava di politica e lo ha seguito per molto tempo prima di diventare la sua compagna.
Da questo libro, si capisce che la giornalista è sicuramente amareggiata da questa situazione si sente umiliata, ma comunque dalle sue parole, traspare l’amore forte che ancora lei prova per il suo ormai ex compagno.
In alcuni momenti i due litigano e Francois sembra infastidito dalla presenza di Valèrie, non la ritiene adeguata per il ruolo che deve ricoprire e non la fa partecipare attivamente alla sua carica politica.
“Se non riusciamo a entrare in sintonia in momenti del genere, cosa resta della nostra coppia? In quell’istante comprendo che nulla sarà mai più come prima.”
Valèrie è una donna che a mio avviso ha sofferto molto e con questo libro ha voluto trasmettere sulla carta le sensazioni e le emozioni di questo brutto periodo, per lei realizzare questo saggio è stata una liberazione per poter ricominciare.
Il racconto si ferma, tuttavia, anche in alcuni momenti felici che hanno vissuto insieme e che lei ricorda con piacere.
La versione di Valèrie ci dice anche che Francois dopo averla “ripudiata” in diretta televisiva si sia pentito e  abbia  più volte chiesto di ricominciare la loro storia d'amore.



Un racconto molto veritiero e sincero di una donna che ha sofferto per amore e che ora ha deciso di iniziare una nuova vita.



You Might Also Like

0 commenti

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Visualizzazioni totali

Google+ Followers

Labels