COFFEE BOOK TAG


Cari lettori,
oggi vi propongo un tag molto sfizioso e carino, che ho scoperto in giro per il web (in particolare ho apprezzato quello di http://latanadiunabooklover.blogspot.it).

Spero vi piaccia e vi consiglio di leggerlo con una buona tazza di caffè.


NERO
Una serie difficile da iniziare ma con fans sfegatati

foto dal sito http://outlander-italy.com/

In questo mi trovo d'accordo con "la Tana di una booklover blog" e ho deciso di scegliere la serie “Outlander” di Diana Galbadon, perché il primo non mi ha coinvolto moltissimo e nemmeno mi ha colpito la serie tv.
Devo dire che sono una outsider visto che milioni di persone non la pensano come me.
Per il mio modesto parere, nel primo libro succedono troppe cose, che alla fine sconvolgono a tal punto il lettore che o continua la serie e se ne innamora o la interrompe.


.


MOCHA ALLA MENTA
Un libro che diventa più popolare durante l'inverno o i periodi di festa



Uno dei pochi libri che mi vengono in mente per il Natale è  “A Christmas Carol” di Charles Dickens.
Non amo molto identificare i libri con il periodo dell’anno, non mi piace nemmeno che nel titolo ci siano dei riferimenti alle stagioni, o alle festività, ma alcune volte ci può stare come in questo caso.










CIOCCOLATA CALDA
Il tuo libro per bambini preferito


Direi “Alice nel paese delle meraviglie” di Lewis Carroll e non c’è nemmeno da spiegare il perché, io mi chiamo Alice e non potevo che scegliere questo meraviglioso libro che mi ha accompagnato nella mia infanzia.
Ma poi voi avete capito se Alice era bionda o mora?
Io ancora no. :-)










DOPPIO ESPRESSO
Un libro che ti ha tenuto incollato alle pagine dall'inizio alla fine

Devo citare  “La vita non è un film”(ma a volte ci somiglia) di Chiara Moscardelli, che si è rivelata come una vera e propria sorpresa, non credevo che questa storia mi rimanesse nel cuore così tanto.
In più non riuscivo a staccarmi dal libro soprattutto dalla seconda parte in poi.
Consigliato a chi vuole leggere un giallo-rosa con una protagonista assai divertente e spiritosa con la propensione a cacciarsi nei guai.








STARBUCKS
Un libro che vedi ovunque

Da alcuni anni vedo sempre in giro il libro” La ragazza del treno” di Paula Hawkins e dopo l’uscita del film ancora di più.
Ho avuto la possibilità di leggerlo prima di vedere la pellicola cinematografica, grazie ad un’amica che me lo ha prestato, diciamo che per me è un ni, probabilmente non è uno dei migliori thriller che abbia mai letto.
Se siete curiosi di conoscere questa storia, vi consiglio di partire dal libro e poi di vedere il film.








OOOPS! PER SBAGLIO HO PRESO UN DECAFFEINATO!
Un libro dal quale ti aspettavi di più

 

“Non tutti gli uomini vengono per nuocere” di Federica Bosco, lei è sicuramente una delle mie autrici italiane preferite ma questo libro non mi ha convinto.
Non sono riuscita a trovare una sintonia con la protagonista, la narrazione scorre come al solito veloce ma la storia non mi ha entusiasmato, preferisco altri libri di quest’autrice.
Federica Bosco ha un vero e proprio dono e ogni libro mi sa coinvolgere in maniera diversa anche se alcuni mi prendono di più.






QUELLA MISCELA PERFETTA
Un libro o una serie che è stata sia amara che dolce, ma alla fine soddisfacente

Ho scelto "Il codice del destino" di Kate Mosse perchè è un libro che mi aveva incuriosito tantissimo, ma la lettura in alcuni punti non è stata molto scorrevole e ho avuto delle difficoltà a comprendere tutti i passaggi. Ma alla fine non posso dare che un giudizio positivo.
Non spaventatevi dalla lunghezza del racconto e se vi interessa provate a leggerlo.











Siamo alla fine del Book Tag, quali risposte avreste dato voi?

Fatemi sapere nei commenti.


Se vi piacciono i miei post e vi va di sostenermi unitevi ai miei lettori fissi con Google Friend Connect basta un click!
Se invece, volete ricevere via mail tutti i nuovi articoli del blog lasciate la vostra mail.

Grazie!

Alice






Posta un commento