[ALICE'S WORDS] L’allieva tra libri e serie tv

In questi giorni stanno andando in onda su rai 1 le nuove puntate della seconda stagione della serie “L’allieva”, tratta dai libri di Alessia Gazzola.




Ritroviamo nella parte della dottoressa Alice Allevi, la bravissima Alessandra Mastronardi e nel ruolo di CC ovvero Claudio Conforti, il talentuoso Lino Guanciale.

All’inizio quando lessi la notizia che erano loro i protagonisti della serie tv, avevo qualche dubbio sulla loro intensa invece mi sono dovuta ricredere perché loro insieme mi hanno sorpresa, sono divertenti, autoironici, complici e soprattutto innamorati.

Si sa che quando un romanzo diventa una serie tv non ci si può aspettare che tutto sia uguale, anche ne “L’allieva” molte cose sono diverse, diciamo che soprattutto la vita privata di Alice è un miscuglio tra i vari romanzi e i gialli sono molti di più rispetto a quelli dei libri.
Questo ci sta per carità, però una cosa la vorrei dire, almeno i casi che i sceneggiatori hanno preso dai libri dovrebbero essere più approfonditi, mentre ho visto che i tempi televisivi hanno spazzato via la bellezza dei romanzi, vedi su tutti “Un segreto non è per sempre” e “Le ossa della principessa”.
Peccato perché la struttura narrativa dei gialli che la Gazzola scrive è veramente molto articolata e complessa e dispiace vedere con quanta velocità vengano trattati, ma per questo possiamo consolarci con i libri.

Il rapporto tra Alice e CC

Alice e Claudio, sono due anime innamorate nel profondo ma distanti nella realtà, così lontane e così tanto fragili a modo loro. Nei libri forse questo sentimento così profondo di CC verso la sua allieva, si manifesta solo negli ultimi romanzi della serie mentre nella fiction arriva già alla fine della prima serie.
A me questo cambiamento non è dispiaciuto, anzi, solo che Alice non sa decidere, non sa scegliere ma lei non riuscirà mai a staccarsi dal suo CC, nel suo cuore lei lo ama e lo amerà sempre, un po’ come Carrie con Mr. Big in Sex and the city.
Un rapporto professionale fatto di stima quello che Alice prova nei confronti del bel CC, in fondo diciamo che lei si iscrive a medicina legale anche per colpa del bel dottorino.
Vedremo come si evolverà il loro rapporto nella serie anche con l’entrata, nella seconda stagione, del bel Sergio Einardi, PM, che nei romanzi ricopre una parte marginale.
Nella serie tv, invece, sembra essere il terzo incomodo nella relazione tra Alice e CC, come lo è stato Arthur nella prima serie.


Il rapporto tra Alice e Arthur


Arthur è il primo amore di Alice, sicuramente lei pensa molto a lui dopo la loro rottura, nei libri sicuramente di più ma nella seconda stagione il suo personaggio tornerà. La nostra allieva sperava in quell’amore con tutta se stessa, ma il bel figlio del Supremo purtroppo ha in mente una vita diversa, una vita fatta di viaggi e stimoli ma soprattutto in continua evoluzione. Nei libri sappiamo come va a finire il loro rapporto, vediamo nella serie tv.

Il microcosmo di Alice: l’istituto legale

L’istituto legale è il mondo di Alice, fatto di umiliazioni, di scoperte ed è un luogo che da sempre fa da protagonista nella vita della nostra  allieva.
Molti personaggi ruotano intorno a questo istituto, il Supremo Paul Malcomess,  la tremenda Wally che da sempre vuole mandare via Alice e poi gli altri specializzandi Lara, Paolone, Erika e l’Ape Regina ovvero Ambra Negri della Valle.
Paolone non è un personaggio che è presente nei libri, viene inserito dopo credo nel sesto o settimo libro ( in “Un po’ di follia in primavera” o in “Arabesque” ora non ricordo bene), ma devo dire non ho capito come mai gli sceneggiatori l’abbiamo creato, questo è un dubbio che ancora non ho chiarito.


La famiglia, la nonna Amalia, il fratello Marco e l’amica  Silvia

Nonna Amalia è sempre un personaggio fondamentale per Alice, è un po’ la versione della nostra Allieva da vecchia, curiosa, realista e soprattutto divertente e sul pezzo. Una vera forza della natura.
I genitori di Alice, sono sicuramente dei personaggi secondari ma fondamentali per la nostra Alice, sono il suo punto di riferimento.
Il fratello Marco è sicuramente una persona speciale per la nostra allieva, il loro rapporto è unico e particolare come quello che si può instaurare solo tra  fratello e sorella.
L’amica Silvia, è un po’ la voce realista e concreta che manca nella vita della sognatrice Alice, una persona che sa ascoltare e consigliare e che ritroveremo in tutti i libri.

Le coinquiline di Alice: Yukino e Cordelia

Alice come nei romanzi, nel primo libro ha come coinquilina la giapponese Yukino, un personaggio che da sempre mi ha fatto divertire, nella serie tv ha una relazione con il fratello della protagonista, anche se  questo amore nei romanzi non c’è. Nei libri, Marco si sposa e ha una figlia con una certa Alessandra ma per il momento questo passaggio nella serie tv non è ancora accaduto o forse il fratello di Alice avrà un percorso sentimentale del tutto nuovo.
Cordelia, è la sorella di Arthur e la seconda coinquilina di Alice, questo è rimasto anche nella serie tv, Anna Dalton l’attrice che interpreta questo personaggio credo sia perfetta per questo ruolo. E’ molto spiritosa e divertente.
Ma il cagnino che fine ha fatto? Povero cucciolo nella serie tv ancora non è arrivato.

In questo panorama di emozioni, Alice diventa sicuramente un personaggio molto verosimile, come nella vita ognuno di noi si destreggia tra lavoro e vita privata.

Non ci resta che aspettare di vedere come va a finire questa seconda stagione e sperare che dopo questo ottavo libro potremo leggere ancora sul medico legale più sbadato ma anche pieno di intuito, Alice Allevi.

Appuntamento ogni giovedì sui rai 1.
Posta un commento